Camperworks: 30 minuti per trasformare uno Sprinter in un camper.

Trasformare l'auto aziendale in un camper per il fine settimana e andare un paio di giorni al mare? In meno di 30 minuti? La cosa sembra allettante! Questo hanno pensato anche Raphael e David, entrambi artigiani, che con la loro start-up Camperworks hanno trasformato un complesso lavoro di riallestimento in un gioco da ragazzi.

Trasformare lo Sprinter seguendo un principio modulare.

Sei a casa con lo Sprinter che utilizzi tutti i giorni per il tuo lavoro e proprio in quel momento vorresti prendere un camper per trascorrere fuori un paio di giorni nel fine settimana? Esattamente questo hanno pensato Raphael e David, due artigiani pieni di passione e camperisti nel tempo libero. Con la "Camperworks Systems" oggi i due producono un sistema di attrezzaggio dello Sprinter per il campeggio che in meno di 30 minuti può essere montato e smontato. "I nostri sistemi sono così semplici che chiunque è in grado di utilizzarli", affermano i due. Grazie alle guide Airline già comprese nella dotazione dello Sprinter, i moduli possono essere montati e smontati senza attrezzi. Gli altri moduli, ad esempio i pensili, vengono semplicemente applicati e fissati. Semplicità e funzionalità: è questa la parola d'ordine. Se occorre effettuare un trasloco, ad esempio, i moduli possono essere smontati rapidamente per ottenere uno spazio di stivaggio maggiore all'interno del veicolo. Pratico ed efficiente.

Due falegnami e una start-up – la passione diventa mestiere.

Raphael e David non sono legati soltanto dalla passione per la loro professione ma anche da quella per il campeggio. Essere veramente liberi per loro significa poter viaggiare in vacanza con il loro Van trasformato in camper e scoprire nuovi luoghi. Non appena il tempo glielo consente, prendono la loro casa su quattro ruote e viaggiano – verso la Francia, la Spagna, il Portogallo o la Scandinavia. All'età di 18 anni Raphael e David hanno acquistato il loro primo Van trasformandolo in un camper. Dopo aver studiato entrambi per diventare falegnami, inizialmente hanno preso strade differenti. All'inizio Raphael ha lavorato per diversi anni come falegname ad Amburgo, poi è tornato a casa per avviare un'attività propria. Cinque anni più tardi ha accolto David a bordo. Nel frattempo quest'ultimo ha concluso i suoi studi dove ha appreso le tecniche di trasformazione del legno e fatto molte esperienze come responsabile della falegnameria di un grosso produttore di autocaravan – l'integrazione perfetta con il know-how acquisito da Raphael. Oggi Camperworks produce tutto internamente. Per i due è molto importante conoscere i loro clienti e creare insieme il prodotto – dalla prima fase di progettazione alla produzione.

La passione per il campeggio.

"Il camper ci ha sempre accompagnati. Siamo cresciuti apprezzando questa libertà e non faremo mai a meno di questa passione."

Flessibilità garantita. Con lo Sprinter.

6 motivi secondo cui per Raphael e David lo Sprinter è perfetto per il lavoro e per il camping.

  1.    Il montaggio e lo smontaggio dei moduli Camperworks può essere effettuato anche in viaggio.

 

2.    La categoria alla quale il veicolo appartiene non cambia in quanto i moduli vengono considerati come il carico.

 

3.    Grazie alla sua compattezza, lo Sprinter è pratico da guidare nel traffico urbano e facile da parcheggiare.
  4.    La dimensione del veicolo è perfetta per trasformarlo in un camper.
  5.    Con una lunghezza inferiore a 6 metri, i costi del traghetto e del pedaggio sono contenuti.
  6.    Grazie alla trazione posteriore, le condizioni stradali difficoltose che possono incontrarsi nelle gite non rappresentano un ostacolo.

Il coraggio di tentare l'impresa e affrontare le difficoltà.

Lo sviluppo del sistema modulare all'inizio era solo un'idea che Raphael non ha cessato di sviluppare. Insieme a David ha deciso di fare della Camperworks una società a responsabilità limitata con l'obiettivo di sviluppare ulteriormente i sistemi. Con grande successo. I due esperti del mondo del campeggio, infatti, sanno bene cosa ci vuole per equipaggiare alla perfezione un Van. 

Il mercato esplode e la concorrenza non è ancora troppo impegnativa – una buona situazione di partenza, dunque, per creare una start-up. Com'è ovvio la creazione di ogni impresa comporta anche alcune difficoltà. La burocrazia tedesca non ha reso facile il loro compito, ricordano entrambi sorridendo. La creazione di una società a responsabilità limtata è di per sé semplice ma dopo la cosa si fa complicata. Tenere conto di alcuni aspetti che all'inizio non erano stati oggetto di preoccupazione – come le disposizioni e i requisiti di legge – richiede molto tempo. A ciò si aggiunga il fatto che non è mai possibile tenere conto di tutto o programmare ogni aspetto in anticipo. Per questa ragione, come afferma David, l'importante è iniziare e provare.

I consigli più utili di David per la creazione di una start-up:

·      Avere la motivazione e l'atteggiamento giusti.
·      Dare tutto sé stesso e seguire ogni sviluppo.
·      Avere la possibilità di lavorare molto, anzi: aver voglia di lavorare molto.
·      Esperienza professionale e conoscenze di base nelle questioni giuridiche ed economiche.
·      Conoscere il settore ed il proprio mestiere.

Dove porta il viaggio?

I due lavorano ora all'ulteriore sviluppo dell'azienda. Il loro obiettivo è continuare o ottimizzare i sistemi per lo Sprinter, portarli sul mercato e commercializzarli adeguatamente. "Per noi è importante crescere in modo sano. La domanda è così grande che la nostra azienda potrebbe contare addirittura venti persone." Per loro, però, è importante la qualità e non la quantità. La scelta migliore è mantenere le dimensioni di una piccola azienda e concentrarsi sul perfezionamento della loro idea originale. Essere il capo di se stesso significa anche trovare un buon compromesso tra lavoro e vita personale, spiegano. Lavorare molto, però, dà buoni frutti. I due giovani imprenditori curano la loro azienda e sono orgogliosi di quello che hanno creato in così poco tempo: realizzare il loro sogno e integrare la passione per la lavorazione del legno e per il camper nella loro vita quotidiana.

Lavorazioni manuali.                

I due falegnami realizzano tutto in prima persona.

Spirito inventivo e coraggio.

"Amiamo il campeggio e l'attività artigianale: due elementi fondamentali per creare la nostra azienda."

Da amanti del camping a imprenditori. 

Durante un campeggio in Francia ai due è venuta l'idea di creare una start-up.

Foto:

Anna Lachmayer

I link per ottenere maggiori informazioni:

Camperworks- camperworks.net, @Facebook

Gli interventi di modifica visualizzati sono stati eseguiti da fornitori terzi indipendenti. I fornitori e gli interventi di modifica non sono stati sottoposti a verifica da Mercedes-Benz. Le immagini non sono esprimono alcun tipo di valutazione del fornitore e/o degli interventi di modifica da parte di Mercedes-Benz.

Lorem Ipsum